COACHING AL FEMMINILE

ALLA SCOPERTA DI SE STESSE

LA VOGLIA DI METTERSI IN DISCUSSIONE IN QUALSIASI MOMENTO DELLA VITA CON IL COACHING

Può capitare in mille modi, ed a me è capitato in maniera del tutto inaspettata, di affacciarmi al coaching grazie ad un’amica che sicuramente ha visto, in quel momento, un mio bisogno di ritrovarmi, e sempre grazie a lei ho conosciuto Alfredo Maria Molgora e Renée Sposato Co-Founder della scuola Re.Al Coaching

Sì, il coaching, “per me questo sconosciuto”, mi ha affascinato fin da subito.

All’oscuro di tutto mi sono approcciata come una “bambina” dentro un luna park, non mi bastava tutta la concentrazione possibile e due orecchie per riuscire ad ascoltare quanto mi veniva spiegato, ma è stato subito “amore”. Ho immediatamente percepito di pensare solo a me, che non importava se non avevo nozioni o non fosse attinente al lavoro che faccio……sbagliavo..mi sto dedicando tempo e conoscenza.

Il coaching mi ha subito messo in condizione di guardarmi da dentro in maniera profonda e leale, di conoscermi meglio, di capire le mie abilità, i miei talenti, quello che sono e quello che voglio diventare. Mi hanno incuriosito tanti argomenti trattati: come non rimanere affascinati dalla comunicazione non verbale, dal pensiero laterale, dall’enneagramma e così via, tutti strumenti che fanno parte del nostro bagaglio umano, ma che non sempre sappiamo di avere o sappiamo riconoscere e quindi usare.

Da ogni lezione esco con una nuova percezione di me stessa, mi trovo a riflettere sui punti di forza che ho e che fino a quel momento nemmeno sapevo di avere. Si delinea sempre più chiaramente quello che voglio, anche se non sempre ho ben chiaro (o forse mi manca il coraggio) come ottenerlo.

Quindi, come dire… ”ho la sensazione di essere nella giusta direzione e ho ancora molta strada da fare”.

Mi chiamo Elvia Dolfi e sono nata in Umbria, a Città di  Castello (PG) nel 1964, dove, oltre a crescere i miei tre figli, mi occupo per oltre 20 anni di informazioni commerciali  per quelle che sono le realtà ed i professionisti più importanti del centro Italia, per passare poi ad un commerciale puro.  In realtà quello che è sempre stato il mio punto di forza sono proprio l’empatia e la facilità innata nel creare rapporti con le persone, quindi non il lavorare sul prodotto ma sul materiale umano ed emozionale. Da qui nasce il mio percorso con la scuola Re.Al Coaching – OpenMindSolutions, e il mio impegno a crescere e dare il mio apporto come Contributor.