JOB CRAFTING: dal lavoro che hai al lavoro che vuoi

JOBCRAFTING
dal lavoro che hai al lavoro che vuoi

Leggendo solo il titolo  potrebbe sembrare il solito articolo da coach che ti spinge a cambiare lavoro e trovare la tua realizzazione in imprese professionali e di startup vaghe e rischiose. Assolutamente il contrario: il JOB CRAFTING è tutt’altra cosa.

LETTURA 10′
TEST 10′ (link a piè articolo)
APPROFONDIMENTI: PROSSIMO ARTICOLO

Se il tuo lavoro non ti soddisfa, se ti trovi “alle strette” nel contesto lavorativo e vivi un disagio continuo, sapere cos’è il JOB CRAFTING può essere la tua salvezza. Se invece sei un imprenditore, un responsabile risorse umane, un team leader o un CEO, cambiare l’approccio alla tua organizzazione secondo il JOB CRAFTING significa iniziare una nuova storia di successi.

Mi sono spesso imbattuto in Coachee che non erano soddisfatti del loro lavoro e che per diversi motivi non volevano o non potevano iniziare una attività indipendente. Proprio l’altro giorno parlavo con una stimata collega che si divide tra il suo lavoro dipendente e il desiderio dell’avventura professionale, ma il rischio/beneficio chi si palesa, è un costo potenziale che lei non è disposta a subire. Ecco, questo contesto è il massimo di operatività possibile col JOBCRAFTING: ritrovare la passione e il senso del nostro lavoro in una organizzazione o struttura.

Il rischio di scegliere solo in base a sensazioni a pelle, sull’onda dell’entusiasmo o, peggio ancora, in un momento di sconforto, è di cadere in situazioni ingestibili, non allineate con le aspettative e il danno può essere altissimo, se non irreparabile.

Ad essere sincero, anche prima di conoscere questa metodologia inconsapevolmente l’agivo con il processo di coaching che trovo molto adeguato come approccio alla soluzione del problema. Dal momento che il JOBCRAFTING è un processo in primis di autoconsapevolezza e auto ricerca, il Coaching ne diventa un supporto imprescindibile. Procedendo con i dovuti step, prima di farti leggere un “pippotto” sui maggiori pensatori e teorici del JOBCRAFTING può esserti  utile comprendere perché un approccio come questo può salvare non solo il tuo lavoro, ma la tua vita. Se pensi che si trascorrono circa 9 ore in un contesto lavorativo (e fossero anche 4 o 6) ti è facile comprendere come tutto questo tempo impatti sulla qualità della tua vita ora e nel futuro.

PERCHÉ IL JOBCRAFTING?

  1. Uno dei primi motivi è che si ottiene una MAGGIORE SODDISFAZIONE DEL LAVORO che si svolge. Prova a ora a ricordare i primi tempi in cui eri nel contesto in cui lavori oggi. Certamente il tuo livello di motivazione era più alto, magari ti divertivi ed eri focalizzato nel tuo ruolo. Producevi di più con minor fatica e se questo fa piacere a tutte le aziende, la cosa più importante è che arrivavi a fine giornata stanco, ma felice di quanto avessi fatto. Ti è certamente lampante comprendere quanto l’attitudine al tuo lavoro conti nel come passi le ore al lavoro.
  2. Il secondo, strettamente correlato al primo, è un aumento del SANO LAVORO DI GRUPPO. Il che, se da una parte può essere visto come vantaggio dal punto di vista Azienda, penso che ci sia in tutti noi il piacere delle vittorie di squadra, del lavorare “assieme”, del motivarsi e aiutarsi per un bene comune e di crescita personale.
  3. Il concetto di ALL’ARGAMENTO DELL’OCCUPABILITÀ è il terzo vantaggio. Quante volte molte posizioni non hanno appeal per una nostra visione parziale delle offerte? Quali altri vantaggi posso avere nel cambiare ruolo? Sono solo alcuni punti di vista differenti: aumentare la tua visione allargata ti porta a fare scelte che possono rivelarsi premianti passato il breve periodo.
  4. Ultimo, ma non meno importante, L’AUMENTO DELLA FLESSIBILITÀ. Questo beneficio è un toccasana per te che diverrai più dinamico, possibilista e soddisfatto nei cambiamenti che la moderna occupazione comporta e risulterai essere una sempre più apprezzata risorsa a “largo spettro” in azienda.

COSA OTTIENI CON IL JOBCRAFTING?

E’ l’approccio che permette di passare dal tuo attuale lavoro al lavoro che desideri. La traduzione di “crafting” come “creatività” lascia intendere non il creare un nuovo lavoro, ma fare del tuo lavoro un nuovo lavoro. THE CRAFTED JOB, come si dice in gergo.

COME SI SVILUPPA IL PROCESSO?

Il processo si sviluppa attraverso 5 step principali. Per molti versi simile al processo di Coaching, ha delle tecniche specifiche applicabili con modalità coaching.

I 5 STEP DEL JOB CRAFTING

  1. ANALISI DEL LAVORO. Soprattutto a livello di energia espressa
  2. FIT CON GLI OBIETTIVI AZIENDALI. Li condivido? Sono allineati e convergenti con i miei valori? Come e in cosa posso trovare convergenza? (per esempio)
  3. FIT CON I COLLEGHI DI LAVORO. Quanto il loro agire è compatibile, allineato al mio fare? E viceversa.
  4. APPLICAZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI JOB CRAFTING (approfondite nel prossimo articolo. Per rimanere informato iscriviti qui a destra ai nostri aggiornamenti)
  5. CONCRETIZZAZIONE IN UN ACTION PLAN

Ti è chiaro già da ora come tale intervento può essere richiesto sia dal singolo, sia da una organizzazione, sia da uno specifico team e fornisce risultati eclatanti.

Ora goditi il test che ho preparato per te e che è un eccellente primo approccio di consapevolezza. Anche fosse solo per curiosità, check personale o altro, ti consiglio vivamente di rispondere alle domande perché comunque è sempre possibile trovare spunti per migliorare il piacere del tuo lavoro. Quindi, perché no?

Il test lo trovi qui
Ti consigliamo scaricarlo per un miglior effetto del grafico e ricordarti di “abilitare le modifiche” una volta aperto il file.

Riferimenti del Test:
www.internationaljournalofwellbeing.org  Slemp & Vella-Brodrick 
spunti da Leana, Appelbaum e Shevchuk (2009)

POSSIBILI DOMANDE

Questo intervento ha solo lati positivi?
Quali possono essere i rischi e le difficoltà, se ci sono?
Come più specificamente si opera?
Quali sono i supporti teorici e di studio al processo?

Ecco, tutto questo fa parte del “pippotto” che ti ho promesso nell’articolo a seguire e sentiti libero di scrivermi se hai domande da porre.

Ci troviamo la prossima volta e un caro saluto, anime eternaute.

Alfredo Maria Molgora
Coaching Mentoring Ipnosi – Formazione Sessioni – 
ReaL Coaching & Ipnosi Open Mind Solutions

Se hai domande o vuoi maggiori informazioni compila il seguente modulo:

    Nome (*)
    Cognome (*) 
    Email (*)
    Telefono (*)
    Città (*)
    Il tuo messaggio (*)
    Questo sito è contro lo spam. Cliccando sul pulsante “Invia la richiesta” invierai i Tuoi dati alla nostra segreteria dove verranno custoditi nel pieno rispetto della vigente normativa sulla Privacy e utilizzati esclusivamente per lo scambio di informazioni tra Te e Noi. Per nessun motivo i Tuoi dati verranno ceduti a terzi.