IL PATTO DI COACHING: FACCIAMO CHIAREZZA!

Anche per noi Coach muoversi agevolmente tra diverse sovrapposizioni in periodi di necessità di chiarezza non è sempre facile. Contratto di Coaching, informativa ai servizi, cornice d’accordo, patto di coaching, consenso informato. Insomma non è sempre semplice trovare la formula corretta e che meglio comunichi e valorizzi la nostra professione rimanendo nei termini dell’attuale normativa.

 Quali sono gli elementi che costituiscono il Patto di Coaching? 
 Cosa non deve mai mancare di essere sottolineato, verbalmente o meno, all’inizio di una relazione tra Coach e Coachee? 
 Un patto verbale tra le parti ha lo stesso valore di uno in forma scritta? 
 È possibile stilare un fac simile del Patto di Coaching, con i punti indispensabili che lo compongono?

La brutta notizia è che ci sono fattori normati ai quali ci si deve attenere, la buona è che potete sapere tutto in questo numero di CoachMag, il Magazine del Coaching.

 

Voglio essere contattato per maggiori informazioni:

Nome         (*)

Cognome (*)

Email         (*)

Telefono  (*)

Città          (*)

Il tuo messaggio (*)

Questo sito è contro lo spam. Cliccando sul pulsante “Invia la richiesta” invierai i Tuoi dati alla nostra segreteria dove verranno custoditi nel pieno rispetto della vigente normativa sulla Privacy e utilizzati esclusivamente per lo scambio di informazioni tra Te e Noi. Per nessun motivo i Tuoi dati verranno ceduti a terzi.